Troppo gentile per rifiutare

Condanniamo le persone che non affrontano i loro doveri. Criticiamo coloro che si assumono la responsabilità, ma non sono in grado di mantenere le loro promesse. Sono questi tutti i famigerati cattivi? Forse sono troppo morbidi e incapaci di dire di no “?

Ho spesso fallito le persone. Promesso, non ha adempiuto. Concordato, in ritardo. Non c’era tempo libero, anche la necessità di promettere. Ma ho continuato a promettere, negoziare. E ha continuato a fallire. Non perché il male. Al contrario, perché buono. Non appena ho dovuto convergere con una persona, e immediatamente volevo fare qualcosa per lui.

I piani si sono rivelati il ​​doppio delle possibilità, ho fallito ogni secondo. A volte duro. E tutto è scappato con me. In virtù della stessa gentilezza, fascino e strana capacità di risolvere i problemi che io stesso ho sbiadito. C’era l’adrenalina in questo, come quando si supera un esame eccellente, per il quale quasi non

https://italcultur.com/perche-gli-uomini-sono-soli-e-come-evitarlo/

hai preparato. Quando le persone sono esplose, ho trovato l’opportunità di sistemare tutto.

E a volte non ho trovato e non ho nemmeno guardato. Sembrava solo: se 20 minuti di attesa di qualcuno sono arrabbiati, questi non sono i miei problemi. Dopotutto, se stavo aspettando qualcuno, mi piaceva sinceramente: era tempo di stare con me in privato, che mancava costantemente.

Ho considerato il lato inverso della mia attività. La scrisse in assente creativo -mentalità. Ho persino visto in questo fascino, mi sono classificato ai romantici. Coloro che hanno cantato per BG: “Ognuno di noi sapeva che abbiamo il tempo di essere in ritardo ed essere in ritardo, ma andiamo alla vittoria in tempo”.

La maturità è un equilibrio tra coraggio e sensibilità. Il coraggio di parlare di ciò che è importante per te e della sensibilità di farlo per non ferire gli altri

Dopo trenta volte, non era più possibile uscire alla vittoria. Ho smesso di capire dove e perché sto andando. Nel progetto ho creato da idee, atteggiamenti, obblighi, non riuscivo a trovarmi. Ma la casa, costruita su una sabbia traballante, è cresciuta. E più vicino a quaranta ha iniziato il crollo. C’era il desiderio di scappare da te.

Quindi, probabilmente, sarebbe scappato se non fosse per la “maratona autunnale”. Ho visto questo film in diversi periodi della mia vita e ogni volta mi ha detto qualcosa di nuovo. Ma solo ora ho scoperto che il personaggio principale è il mio riflesso. Bulzykin questa volta mi ha aiutato a guardarmi in me stesso.

E ho visto un ragazzo che vuole sembrare buono agli occhi di altre persone. È così abituato a vedersi attraverso gli occhi degli altri. Cerca di aiutare tutti, ma non di dare amore, ma di guadagnare. È abituato a allontanarsi dai conflitti, quindi non ha imparato a dire la verità.

E come dirà la verità a coloro i cui occhi si guarda, il cui amore cerca di guadagnare? Non sa affatto rifiutare. Il suo buon “sì” non vale ancora nulla, perché non è in grado di dire un solido “no”. Questo ragazzo è annegato in una bugia. Non perché è arrabbiato, ma perché è troppo gentile. Troppo gentile e solo.

Mi dispiace molto per questo ragazzo. Volevo abbracciarmi, confortare, rallegrare. Così ho fatto. Gli ho detto: “Ascolta, a volte è bello essere difficili. Ottimo! È importante essere, ad essere onesti, essere te stesso, solo vivere, guardarti con gli occhi di un Dio amorevole “.

Stephen Coi ha anche ripetuto le parole secondo cui la maturità è l’equilibrio di coraggio e sensibilità. Il coraggio di parlare di ciò che è importante per te e della sensibilità di farlo per non ferire gli altri. Gli piaceva l’equilibrio. Abbiamo parlato per molto tempo. Ci sedemmo sulla sabbia calda, gettammo il relitto di una casa crollata nel fuoco.

Forse tutto questo ho sognato la “maratona autunnale”? In tal caso, crederò nei sogni, perché sento: i cambiamenti sono inevitabili.